Dolam Children Home

Dolam Children Home è una comunità a scopo non-lucrativo, nata grazie a Rosa Namises che aveva l'obiettivo di combattere le discriminazioni verso le donne e i bambini. Rosa Namises ha iniziato la sua missione dando ospitalità e protezione a tre bambini vulnerabili di Katutura e nel tempo Dolam Children Home si è espansa diventando un rifugio temporale o permanente per bambini in serie difficoltà a causa di problemi socio-psicologici. Sostenere i bambini a livello educativo e ricreativo, garantirgli la sanità, la conoscenza e i trattamenti contro l'AIDS, fornire pasti regolari e necessità basilari sono gli obiettivi di Dolam Children Home.

Negli anni, grazie all'aiuto di molti, sono stati ottenuti diversi successi tra cui:

- per ben 9 anni la casa, grazie a donazioni individuali, si è gestita senza aiuto alcuno da parte del Governo;
- sono stati reintegrati nelle proprie famiglie 5 ragazzi al compimento dei 18 anni, due dei quali stanno raggiungendo il 10° grado scolastico;
- è stato dato rifugio e sostegno scolastico a 60 bambini, 20 dei quali sono permanenti, 16 come rifugio d'emergenza e 26 bambini di famiglie eccessivamente numerose;
- è stata trovata ulteriore collocazione in altre strutture sociali per bambini bisognosi d’aiuto;
- è stata data l’opportunità ai bambini di frequentare campi estivi specifici atti al loro sviluppo socio-psicologico, e trovati posti di lavoro singoli o in gruppi;
- si è lavorato come partner dei diritti per i bambini con l'Unità di Protezione per Donne e Bambini, col Ministero della salute e dei servizi sociali, P.E.A.C.E Center, il Ministero della parità dei sessi ed alcune compagnie che combattono per i diritti dei bambini.

Per Dolam Children Home Sorrisi Africani si è impegnata molto, con la volontà di portare avanti diversi obiettivi, quali:

- l'edificazione del nuovo orfanotrofio con lo scopo di ospitare un centinaio di bambini/ragazzi in situazione socio-psicologica estremamente precaria;
- garantire il sostegno psicologico per le donne che hanno subito violenze e percosse;
- l'inserimento nella società del lavoro per le donne abbandonate dai mariti e che hanno a loro carico figli da mantenere; creare un rifugio psicologico per i bambini maltrattati;
- costruire una dimora dignitosa e personale adeguata alle esigenze dei bambini;
- mettere in atto un volontariato internazionale a sostegno di bambini bisognosi.

Fino a quando ci è stato possibile ci siamo battuti e abbiamo lavorato affinché tutto questo potesse essere realizzato.