Mama Anakuja

Muyeye è una località situata nella periferia di Malindi ed è ritenuta una delle zone più povere e sudice di questo distretto.
Qui attualmente esiste una piccola ubicazione rudimentale adibita ad orfanotrofio che ospita bambini dai 0 a 18 anni d'età: oggi sono 72, ma il numero è in continuo aumento.

La costruzione si limita ad un corridoio ad uso mensa, spazio ricreativo, area di studio e riparo dalle piogge, e a tre piccole stanze dotate da pochi mesi di alcuni letti a castello e relativi materassi ove comunque dormono 3/4 bambini per letto. Esiste una minuscola stanza adibita ad asilo ed uno spazio limitato ad uso cucina, lavaggio stoviglie e lavatoio per la biancheria.
La corrente elettrica è inesistente di conseguenza si ricorre all'illuminazione con le candele. E' stato ubicato un gabinetto turco per tutti. La totale assenza d'inceneritori, autocarri urbani, ecc. vanno ad incrementare la già precaria situazione sanitaria apportando malattie malariche ed infettive d'ogni genere. La maggior parte dei bambini risulta essere affetto da AIDS e malattie più disparate. All'orfanotrofio arrivano neonati appena partoriti da ragazze-madri e abbandonati subito dopo sull'uscio. 
Nel 2005 viene acquistato da una ONLUS italiana un terreno di 8.000 mq per la realizzazione di un orfanotrofio atta ad ospitare 120 orfani. La costruzione viene ultimata ma priva di qualsiasi arredamento se non quel poco che viene trasferito dall'orfanotrofio precedente. La nostra associazione é intervenuta attivamente in loco a costruzione ultimata con la fornitura di buona parte dell'arredamento.